Giorgio Armani torna a Milano

FATTI

Giorgio Armani stupisce ancora una volta mostrandosi all’avanguardia. Per rispondere alla crisi innescata dal covid-19 il famosissimo stilista ha deciso di tornare a Milano lasciando Parigi. Il suo obiettivo è quello di ridare lustro all’alta moda italiana, dopo che la recente pandemia ha mostrato a tutti la fragilità di un sistema globale, che per il futuro potrebbe rischiare di non essere più sostenibile. Il ritorno alle origini è dettato oltre che dall’amore per la sua Italia, anche dall’esigenza di ritornare a una maggiore cura e attenzione sul prodotto. Per gennaio 2021 ha già in programma di invitare la stampa insieme ai clienti nella sede storica a Palazzo Orsini in via Borgonuovo.

OPINIONI

Col suo gesto Giorgio Armani ha dimostrato non solo di sostenere il popolo italiano in un momento di difficoltà, ma ha pure messo in dubbio la sostenibilità di un modello aziendale estremamente mutevole e volatile, nonché privo di un forte attaccamento territoriale. L’estrema globalizzazione dei mercati che ha segnato la storia di molte aziende negli ultimi anni sembra infatti destinata ad andare in crisi nell’attuale situazione di emergenza globale. Giorgio Armani non nasconde la speranza inoltre che con la sua coraggiosa decisione altre case lo seguano, per ridare una identità perduta a tutte quelle aziende che negli anni hanno scelto di andarsene dal loro paese. Un ritorno di tutte le aziende perse negli anni ridarebbe al tessuto sociale italiano un nuovo motivo di forza e slancio, oltre che uno spunto per ritrovare i propri valori e molti diritti perduti.

FONTI

ILFATTOQUOTIDIANO

MILANOEVENTS

Taggato con: